Condividi:

L’Haccp (Hazard Analysis and Critical Control Points) è un sistema di autocontrollo che si applica in tutti i contesti aziendali nei quali è prevista la produzione e manipolazione di alimenti. L’adozione del sistema HACCP, dunque, è obbligatoria anche in tutti gli istituti scolastici, di ogni grado, nei quali viene erogato il servizio di mensa scolastica.

Il metodo HACCP, poiché garantisce la sicurezza alimentare nel processo di manipolazione degli alimenti, è elemento fondamentale nei contesti scolastici. Un alimento contaminato, se ingerito, può recare ad un bambino danni maggiori rispetto ad un adulto in quanto il suo sistema immunitario non è completamente sviluppato. Per tale motivo, individuare i punti di rischio e le criticità all’interno del sistema mensa scolastica riveste un’importanza fondamentale.

La formazione HACCP

La scuola oggi si trova a dover gestire una molteplicità di aspetti, tra cui garantire la sicurezza alimentare nel servizio di mensa scolastica. Per raggiungere i risultati desiderati, occorre innanzitutto il lavoro trasversale delle diversi componenti coinvolte: l’istituto scolastico stesso, l’Azienda Sanitaria Locale (ASL) di competenza, il corpo docente, gli addetti alla mensa ma anche i genitori e le loro rappresentanze.

La formazione haccp del personale impiegato nella mensa scolastica è, oltre che obbligatoria, necessaria per far fronte alle diverse esigenze che la scuola si trova ad affrontare nell’esercuizio della refrezione scolastiche:

  • Dieta equilibrata. La somministrazione di alimenti deve rispondere al fabbisogno nutrizionale del bambino, mantenendo il giusto equilibrio tra carboidrati, proteine, vitamine, etc.
  • Diete per intolleranze o allergie. Dinanzi all’insorgenza di allergie ed intolleranze, come ad esempio celiachia e intolleranza al lattosio, la scuola non può rimanere indifferente e farsi trovare impreparata.
  • Educazione alimentare. Abituare il bambino ad una corretta alimentazione rientra negli obiettivi educativi “extra-curriculari” promossi dalla scuola. A questo scopo, è fondamentale la collaborazione tra scuola e famiglia nel promuovere una corretta educazione alimentare.
  • Sicurezza alimentare. La formazione del personale addetto alla mensa e l’applicazione del protocollo HACCP durante tutte le fasi di lavorazione (dal ricevimento delle materie prime fino al momento della somministrazione a tavola), garantiscono la sicurezza alimentare del prodotto.

Tutela della salute nell’infanzia

Negli istituti scolastici di grado minore, come scuola dell’infanzia e scuola primaria, l’attenzione verso il rischio di contaminazione degli alimenti deve essere sicuramente maggiore. Occorre pertanto progettare un piano di autocontrollo, valutare attentamente gli eventuali punti critici durante il processo di manipolazione degli alimenti e applicare gli strumenti e le strategie per prevenirli. La formazione HACCP del persona è senz’altro il primo strumento per prevenire i rischi e tutelare la salute dei vbambini nelle scuole.